Solo cenere e macerie a un anno dal rogo: addio al “Sugar Reef”

SANTA GIUSTINA IN COLLE. Il Sugar Reef non riapre più. Le macerie del noto locale sono ancora lì, nonostante il dissequestro, dal rogo della notte di Halloween dell’anno scorso che ha illuminato sinistramente via Pacinotti a Piombino Dese provocando danni per 2 milioni di euro. Dalle ceneri della discoteca nasce “Story”, location che prova a prendern il posto, come sottolinea il sottotitolo “Un racconto Sugar Reef”, coniato a beneficio dei nostalgici. Perché Sugar Reef è stato e resta unico nel mondo della movida: “Story” ne è la prosecuzione perché i proprietari sono gli stessi. Ma per il resto cambia persino il paese.

“Story” è a Santa Giustina in Colle, in via Tremarende; l’edificio è stato rilevato da tre soci che gestivano il Reef: Thomas Visentin, Riccardo Checchin e Cristian Simioni. La serata inaugurale venerdì 26 settembre con una cena esclusiva solo su invito, mentre il dopocena sarà aperto a tutti dalle 23.

Sarà una serata evento e si chiamerà “Open your book”, apri il tuo libro. «Perché simbolicamente apriremo una nuova pagina della società Sugar Reef», dicono i gestori. «Gli ospiti troveranno un locale straordinario, molto elegante»”. Nulla di più trapela sul nuovo ambiente, si vuole sia una vera sorpresa. Sul piano della programmazione, lo “Story” manterrà la tradizione del Reef restando aperto tutti i venerdì e tutti i sabato con la ristorazione, un ristorante e una pizzeria. Il venerdì sarà una serata molto elegante con degli eventi a tema, live, per accompagnare la cena; il sabato sarà un club internazionale con le star. La serata prosegue con la discoteca. «Abbiamo sviluppato un bel progetto, molto impegnativo dopo la tragedia di un anno fa», spiegano i gestori. Un impegno anche sul piano economico, per ripartire con una nuova carica.

«Dispiace che vadano via», commenta il sindaco di Piombino Pierluigi Cagnin. «L’immobile di via Pacinotti non è agibile, è esattamente com’era la sera dell’incendio. Probabilmente ci sono ancora questioni da risolvere e i tempi erano abbastanza lunghi rispetto alle esigenze». Replicano i tre soci: «Non sappiamo cosa riserverà il futuro una volta terminate le pratiche assicurative». Resta a Piombino il “Motivi Cafè”, il bar che si trovava accanto al Sugar Reef ed è andato anch’esso distrutto dal fuoco. Riaprirà presto, sempre in via Pacinotti, ma sulla parte destra del supermercato e non più sulla sinistra.

Story Club
All contents © Story Club 2016
Back to top